L'erba del vicino non è sempre più verde

Storie dal vicinato

Stregatto

4 anni fa, la nostra vita è stata arricchita da un nuovo membro: un piccolo gattino che ha subito conquistato il nostro cuore. Purtroppo non tutti hanno condiviso il nostro entusiasmo, soprattutto la nostra vicina del piano di sopra.

Come per magia, la vicina ha iniziato a lamentare un fastidioso odore di lettiera ed escrementi proveniente dal nostro appartamento. La situazione era diventata talmente insostenibile, a suo dire, da richiedere l’intervento di tutto il condominio in una riunione.

L’accusa era pesante: il nostro gatto era la causa di un odore insopportabile che le impediva di vivere serenamente. Eppure, c’era qualcosa che non quadrava. La lettiera, come da sempre, era tenuta all’interno del nostro appartamento, in un punto diametralmente opposto rispetto a quello da cui lei lamentava di sentire il cattivo odore.

Ogni giorno, con scrupolosa diligenza, ci preoccupavamo di pulire la lettiera e di smaltire i rifiuti nei contenitori comunali dedicati, ma la vicina non era disposta a sentire ragioni.

Ecco un altro VDI:   Cantano a squarciagola in piena notte e mi becco le colpe io

Era come se il nostro gatto avesse un potere speciale: quello di emanare un odore invisibile e localizzato solo per la nostra vicina, un odore che lei percepiva con tale intensità da renderle impossibile la vita quotidiana.

Abbiamo cercato di affrontare la situazione con calma e pazienza, cercando di spiegare alla vicina la reale situazione e di rassicurarla che il nostro gatto non era la causa del problema.

Per scrupolo ho fatto venire “gattare”, volontari del canile, il Papa e compagnia bella in casa per stabilire la corretta gestione del gatto, casomai il mio naso di punto in bianco avesse smesso di funzionare e questa fantomatica puzza si sentiva realmente.

Non ho concluso nulla, il gatto stava meglio di me e la lettiera non puzzava.

Io ho una malattia bella pesante e ogni tanto si presenta mettendomi fortemente ko.

In quei giorni spedisco marito, figlio e gatto (compresa la lettiera) da mia madre perché io non riesco a prendermi cura di loro.

Ecco un altro VDI:   Mose

Arriva uno di questi odiati momenti e da qualche giorno ero sola in casa.

Esco nella chiostrina e si affaccia la vicina che inizia a inveire contro di me per la puzza di lettiera che proveniva da casa mia, mi chiede esasperata se io in casa non sentissi odori e rispondo di no.

La sua risposta è stata: “Vorrà dire che la puzza evapora da casa tua e si mantiene in casa mia”.

Sono rimasta basita pensando se questa cosa fosse fisicamente possibile (mi sarebbe piaciuto avere il parere di Sheldon).

Non le ho detto che gatto e lettiera da qualche giorno erano da mia madre perché trovavo e trovo tuttora il tutto surreale e divertente.

E niente… Ho scoperto di avere un gatto magico che produce escrementi a isolati di distanza, la cui puzza esce da casa di mia madre, attraversa questi isolati, entra in casa mia e si materializza in casa della vicina senza lasciare traccia del suo passaggio…

Ecco un altro VDI:   Gattara con stile

Lascia una risposta