L'erba del vicino non è sempre più verde

Storie dal vicinato

L’inopportuna

Il vicino di casa da incubo non è tecnicamente il mio vicino di casa ma legalmente lo è.

Io e altri parenti ci ritroviamo per un funerale. Siamo al cimitero, il funerale è praticamente finito, i muratori stanno chiudendo la tomba e si avvicina una signora che non conosciamo.

Ci dice: “Immagino che non sia il momento migliore ma è l’unica occasione che ho per trovarvi praticamente tutti”.

Questa è la proprietaria dell’appartamento accanto a quello che io e altri 13 familiari affittiamo ad un uomo di 94 anni.

Da circa 70 anni la mia famiglia affitta questo appartamento a quell’uomo. Inizialmente l’appartamento era di mia nonna e dei suoi fratelli, in 70 anni… ora siamo in 14 proprietari.

La tizia vuole comprare l’appartamento dove vive questo novantaquattrenne perché vuole allargarsi.

Decisamente non era il momento giusto ma vabbè.

Su 14 proprietari ce n’erano 5 e almeno 1 era come se non ci fosse.

Io, mio fratello, un cugino e una cugina di mio padre eravamo un po’ più lucidi, le facciamo capire che non è decisamente il momento, che ne parleremo più avanti e nel caso si potrà parlare di una vendita di nuda proprietà in modo da lasciare l’inquilino tranquillo al suo posto finché dura.

Ecco un altro VDI:   persiane chiuse = pazza?

E questa se ne esce con “No no no, Se compro lo mando via perché mi devo allargare subito”.

Quindi viene rimarcato il fatto che non è decisamente il posto e il momento per parlarne, le si chiede di andare via e questa dice:

“Ma cos’è vi fanno schifo i soldi?” e io:

“no signora, mi fa schifo lei”.

Lascia una risposta