L'erba del vicino non è sempre più verde

Storie dal vicinato

L’apocalisse al piano di sopra

Ho scoperto che al piano sopra il mio non vive una matta, ma 3.

Tempo fa avevo già raccontato della ragazza-signora che abita sopra di me, di cui non conosco l’identità ma di cui conosco bene il suono dei tacchi e del trapano alle 7 del mattino, e della musica dalle 22 in poi.

Ieri, domenica, stavo cercando di rilassarmi guardando un film quando, puntuale come un orologio, la signora attacca la musica alle 21, talmente forte che della TV io ormai seguivo solo il labiale.
Essendo la domenica, per legge giornata di silenzio in Svizzera, e volendo semplicemente sentire la mia televisione, decido di salire pronta, con educazione e gentilezza, a chiedere di abbassare la musica.
Arrivo davanti alla sua porta e non capisco più niente.

Delle 3 porte presenti sul piano, due sparavano musica a tutto volume. La mia vicina, con musica classica come Mozart, e il suo vicino con musica rock.
Basti pensare che mentre ero sul pianerottolo, indecisa a chi bussare, la vicina del mio piano, probabilmente armata di scopa, ha protestato animatamente sul soffitto.
Quindi, svelato il mistero.

Ecco un altro VDI:   Ma scherziamo?

Non ho una vicina rompico***oni e pure sorda, che decide che mezzanotte è un orario consono per ascoltare musica, ma ho una vicina rincoglionita, che per sopperire alla musica troppo alta della vicina, decide di indire una gara di pianerottolo a chi ascolta la musica più alta.

Come mi devo comportare? Io la musica degli altri appartamenti non la sento, ma la sente la mia vicina di piano. Non so se parlare unicamente con la causa del mio problema o confrontarmi con altri per capire a chi e come parlare.
In tutto ciò sono le 22:03, e ho appena sentito le prime note della Cavalcata delle Valchirie.
Salvatemi.

Lascia una risposta