L'erba del vicino non è sempre più verde

Storie dal vicinato

La stalker differenziata

Chi vive in condominio sa che la fauna di ogni stabile è suddivisa per categorie.

C’è il/la misterioso/a (che incontri raramente), ci sono i fastidiosi (che fanno rumore ad ogni ora del giorno e della notte), i cafoni (versione 2.0 dei fastidiosi, che sporcano gli spazi comuni e restano impuniti), i normali (specie rarissima). E i veterani.

I veterani sono quelli che vivono nel condominio da sempre e che si ergono a padroni di tutto pur non avendo i titoli. Di questa categoria fa parte la signora B, 70 anni, che vive sotto di me.

Non solo interrogatori quando ti incontra negli spazi comuni, non solo continue lamentele. La signora B si affaccia per seguirci con lo sguardo quando scendiamo in garage, specialmente se abbiamo con noi i sacchi della spazzatura.

La cosa ci mette a disagio ma nel contempo ci indispone, perché a nessuno piace essere spiato. Un giorno l’ho vista scendere poco dopo di noi e mi sono nascosta per osservarla. Bene, indovinate un po’!

Ecco un altro VDI:   Azzeravicino

La signora B ha aperto tutti i bidoni per controllare se avessimo riposto correttamente i rifiuti per la raccolta differenziata.

Credevamo fosse un caso isolato, invece abbiamo scoperto che lo fa ogni giorno, e con ogni condomino. Ragazzi, che ansia.

Lascia una risposta