L'erba del vicino non è sempre più verde

Storie dal vicinato

La ristrutturazione infinita

Nuova vicina trasferitasi ad aprile sopra di noi, inizia subito con dei lavori che neanche Versailles. Passiamo 4 mesi con sbancamenti di pavimenti in marmo, puzze varie e muri che crollano a tutte le ore, senza rispetto per gli orari di riposo, dalle 7:30 di mattino fino alle 17.

Se non andiamo su a protestare non smettono. La proprietaria ci ripete 4 volte, a distanza di mesi, che i lavori sono finiti. Per la giornata, perché puntualmente ricominciano il giorno dopo.

Oggi la goccia che fa traboccare il vaso: io sono una persona fortemente allergica e ho chiesto la cortesia di essere avvisata quando si passano vernici o solventi, perché vengano chiuse le finestre da loro o da noi.

Risultato? Mi sveglio stamattina mattina con una puzza tremenda: stanno lucidando i pavimenti, con solventi che mi irritano subito la gola. Quando andiamo su a chiedere spiegazioni ci viene detto che chiuderanno immediatamente le loro finestre.

Sì, peccato che ci siano finestre non ancora montate, con l’incavo aperto sul muro da cui passa tutto. Possono chiudere solo quelle che hanno e ormai da noi è entrato tutto. Avvisare? Mai.

Ecco un altro VDI:   La benzina

Lascia una risposta