L'erba del vicino non è sempre più verde

Storie dal vicinato

La fissazione per il cane

Io e mio padre abbiamo preso un cane quando lei, la VDI, ancora non c’era e quando ha traslocato nel mio pianerottolo non dava problemi.

A volte mi capitava di lasciare il cane da solo (andavo a lavorare o comunque non potevo portarlo con me), ed essendo molto rispettoso cercavo in tutti i modi di evitare che il cane abbaiasse, ma ovviamente essendo un cane non smette di abbaiare a comando, specialmente quando si sente solo.

Dopo la nascita della seconda figlia la mia vita diventa un inferno. Ogni volta che io o mio padre tornavamo a casa ci fermava dicendo che il mio cane abbaiava e che la bimba non riusciva a dormire. A quel punto ho deciso di registrare la camera per capire se abbaiasse davvero così tanto, ma mi sono reso conto che abbaiava solamente cinque minuti, poi smetteva e si metteva a dormire.

Dopo mesi in cui minacciava di chiamare i carabinieri, abbiamo deciso di trasferirci perché la situazione stava diventando davvero stressante e a volte avevo proprio ansia di lasciarlo solo per paura che abbaiasse. Non stiamo parlando di un cane che ululava ininterrottamente, ma di 5 minuti appena uscivo e basta.
Io capisco che l’abbaio possa dare fastidio ma a volte c’è bisogno di un po’ di elasticità, specialmente se parliamo di un cane che veramente abbaiava al massimo 5 minuti.

Ecco un altro VDI:   La fisarmonica

Lascia una risposta