L'erba del vicino non è sempre più verde

Storie dal vicinato

Il fioraio di merda

il vicino infame è il fioraio.

Per varie questioni in passato i miei gli avevano dovuto fare causa, oltretutto vincendo. Ma i 20000 euro che ci doveva non li ha tirati fuori nessuno perché il tizio a cui era intestato si è volatilizzato e la proprietà è passata ad altro nome.

Essendo casa mia un seminterrato ci sono dei problemi di umidità e il fioraio ci mette il carico allagando la strada quando non piove: lui innaffia tutto buttando dei secchi pieni d’acqua a casaccio facendo sì che si formino costantemente delle pozze.

Io e mia madre gli abbiamo chiesto di allagare un po’ meno, visti i trascorsi, ma ha risposto: “Io con le donne non ci tratto e non ci parlo, io con le donne non ci sto a discutere se hai dei problemi mandami tuo marito”.

Da sempre questo soggetto sputa dove passiamo, ogni singola volta. Ora ci abito io e ormai è routine svegliarsi, uscire, farmi sputare dove passo.

Ecco un altro VDI:   Il telecomando, questo sconosciuto

Per i problemi di umidità abbiamo chiesto i permessi e abbiamo messo una specie di guaina facendo dei lavori su strada. Tutto sarebbe potuto finire se il fioraio avesse chiuso un paio di giorni e permesso di impermeabilizzare il suolo sotto di lui. Invece no.

Come ciliegina sulla torta la mattina nel weekend, verso le sette, mette la musica a palla. Prima parte con dei canti senza musica che sembrano religiosi, poi parte con il pop.

Di contro ha una figlia piccola carinissima che gioca nel modo più silenzioso ed educato del mondo davanti al mio cancello. Mi dispiace un mondo per il padre che si ritrova.

C’è anche un’altra ciliegina sulla torta. Piano piano si è allargato con le piante fino a coprire parte di citofono/cancello/buca delle lettere. Le bollette e la posta non mi arrivano più, ogni tanto anche qualche pacco. Questo perché i postini o chi per loro, non trovando la buca, danno tutto al fioraio: ho beccato per caso il corriere lasciare il pacco da loro, non trovando neanche il mio civico.

Ecco un altro VDI:   Il vicino stonato

Lascia una risposta