L'erba del vicino non è sempre più verde

Storie dal vicinato

Il benzinaio

Premetto che non ho un cattivo rapporto con il mio vicino; ci ignoriamo e ci salutiamo a fatica. C’è un problema però: io faccio il benzinaio e sono l’unico distributore in paese, così lo vedo spesso che viene a fare carburante.

Usa sempre il self service, non solo per risparmiare qualcosa, ma anche (sono sicuro) per evitare di parlare con me. Ha una macchina e un furgone che usa per andare al lavoro.

Viene con il furgone e si rifornisce. Poco dopo viene verso di me: – “la pompa verde è quella della benzina verde?

Tra me e me penso: “che scoperta” ma da buon gestore, sorrido e gli dico: – “certo, la pompa verde è per la verde”.

Comincia una serie di Santi che scendono giù dal cielo: – “Porcodiquà, porcodilà, porcosù, porgogiù”.

Gli chiedo: – “ma che è successo?”

ma così non va bene, dovete scriverlo meglio che la pompa verde è quella della benzina, porcodinuovo e porcoancora, ho messo 20€ di benzina nel furgone che va a gasolio”.

Ecco un altro VDI:   Vabbè

Rispondo: – “Guarda che la benzina verde è sempre stata nella pistola verde

Lui: – “Ah no, non è possibile: ci sono pistole di ogni colore: nera, blu, gialla, arancione. Io cosa ne so???? Siete voi che siete incompetenti e non avete messo abbastanza cartelli. La cosa è poco chiara, adesso me la togliete”.

Cerco di non perdere la pazienza, un po’ perché è un vicino, ma soprattutto perché è un cliente. –

“se fai il pieno di gasolio, probabilmente si riesce a diluire, altrimenti devi chiamare un meccanico”

– “ma tu sei matto!!! Non faccio il pieno qui da voi che mi costa di più, faccio giusto 20€ se sono proprio a secco”

Io: – “allora non so come aiutarti

Lui: – “Prendi un tubo e me la ciucci fuori!”

A quel punto cominciano a girarmi, soprattutto per i modi di fare ma riesco a rispondere con un sorriso e gli porto un tubo ed una sedia.

Ecco un altro VDI:   Alla faccia loro

– “a cosa serve la sedia?” Esclama lui.

Gli rispondo: – “Ah, il tubo è per te, per ciucciare la benzina,  e la sedia è per me: mi siedo qui davanti e ti guardo mentre tu passi una giornata alternativa”

Mi manda a fanculo tra i denti, tira giù qualche altro porco e a quel punto fa 2 metri per arrivare alla pompa del gasolio.

Senza guardarmi in faccia mi porge le chiavi: “il pieno

Certo Signore!

Gli sorrido e gli faccio il pieno, lui se ne va senza salutare, senza dire una parola.

Mai più visto al distributore, incontrato qualche volta a casa, udite udite: non mi saluta più!

Lascia una risposta