L'erba del vicino non è sempre più verde

Storie dal vicinato

Il B&B accanto casa

B&B accanto casa.

Noi siamo molto tolleranti di natura, anche perché per nostra fortuna abbiamo il sonno pesante e dormiamo in qualsiasi condizione. Domenica sera ero in giardino ad aspettare il rientro delle mie due belve maggiori (quelle senza coda per intenderci). Era l’una di notte e io ero seduta in giardino al buio con la sola luce della luna e del faretto a energia solare che faceva una luce soffusa (in parte per guardare le stelle, in parte per non disturbare il ragazzo accanto che si alza alle 5 per andare a lavoro in un’altra città).

Messaggio con i miei figli per dire loro di non fare rumore quando rientrano. I ragazzi arrivano tipo Diabolik nel buio e nel silenzio, sotto la luce delle stelle sentiamo i grilli che cantano e le rane che gracidano. Entrano a casa a passo felpato. Chiudo le persiane alle ore 1.30 di notte. Quando dal b&b accanto esplode “Auguri!”. Coriandoli, bottiglie di sboccia, petardi, lanterne che volano. “È femmina!”, coriandoli rosa, calici rosa, torta rosa. Insomma, un bordello fino alle 6 del mattino. Mio figlio grande alle 4 è uscito per andare a pescare con degli amici e i vicini, nel pieno della festa, vedendolo uscire lo chiamano e gli offrono una fetta di torta. Lui ovviamente accetta promettendo in cambio se la pesca sarà buona, qualche pesce per cena e, visto che è entrato in confidenza, chiede: “Ma perché avete aspettato le due per festeggiare? Ma cosa festeggiate di preciso?”. “Festeggiamo la rivelazione del sesso di nostra figlia e abbiamo aspettato l’orario del suo concepimento. Una sorta di compi-concepimento del feto per festeggiare”.

Ecco un altro VDI:   La trave

Mio figlio è in mezzo al mare, mi ha mandato un vocale per raccontare tutto e ha aggiunto: “E tu mi fai spingere il motorino spento per non disturbare”.

Lascia una risposta