L'erba del vicino non è sempre più verde

Vicini chiassosi, Storie dal vicinato

la falegnameria

Sono disperata. Letteralmente.
Casa di proprietà.
Ci viviamo io e il mio ragazzo da maggio 2021. Avevamo 24 anni quando siamo entrati e in ordine sparso è accaduto quanto segue:
– durante i lavori di ristrutturazione ci hanno accusati di aver lasciato dei mobili in mezzo alla strada senza avvisare l’Amsa (non eravamo in alcun modo stati noi anche perché la casa era vuota);
– abbiamo effettuato dei lavori di insonorizzazione parziale per attutire tutti i suoni in quanto le case sono datate. Nonostante questo, il nostro vicino di casa ci ha chiesto di parlare a bassa voce DI GIORNO. si, esatto, di giorno. Io lavoro in Smart working da anni ormai, mi è impossibile non parlare o non prendere parte a riunioni;
– ci hanno spiato in svariate occasioni per controllare che facessimo la differenziata;
– una vicina ha cominciato a urlare quasi tutte le sere non appena dopo le 22.00 si apriva il rubinetto anche solo per lavarsi le mani;
– un’altra vicina ci ha bussato a mezzanotte accusandoci di urlare (inteso come litigio), peccato il mio ragazzo stesse dormendo e non si è nemmeno degnata di chiedere scusa;
– due settimane fa un signore del piano di sotto mi fa recapitare una raccomandata a mano dove mi intima di smettere di svolgere lavori di SEGATURA E MURATURA, accusandomi di avere un laboratorio di falegnameria dentro casa.
Si signore e signori, sono stata accusata di avere un laboratorio dentro casa!
Ho subito scritto all’amministratore che non mi ha mai risposto, invitando a chiamare le forze dell’ordine o comunque gli enti competenti al fine di comprendere quanto siano infondate queste accuse.
Stamattina mi è arrivata una diffida da parte di un avvocato in cui mi si chiede di cessare immediatamente con questi rumori e l’attività illegale di falegnameria.
Ormai mi sto rivolgendo a un avvocato e ho messo in vendita la casa, non posso più sopportare cose simili, ho cominciato ad andare anche da un terapeuta perché lo stress è diventato insostenibile.
Ah e comunque sono sviluppatrice web, quindi il legno non saprei nemmeno dove trovarlo.
Post sfogo, scusate la lunghezza, ma dopo questa diffida mi sono completamente cascate le braccia.
Ecco un altro VDI:   La Tabaccaia (parte 1)

Lascia una risposta