L'erba del vicino non è sempre più verde

Storie dal vicinato

I VDM alla riunione di condominio

Ho acquistato casa da qualche mese in una palazzina di 9 unità.

Inizialmente tutti carini e cordiali, siamo una coppia con un bambino di 4 anni fresco di diagnosi di autismo, e chi conosce la materia sa che un bimbo di questo tipo può essere estremamente vivace ma anche piuttosto ostico da gestire se sovraccarico. Se ha un bel meltdown (leggasi sclero incontrollabile, ma incontrollabile davvero) non è che si possano adottare le consuete misure che si applicherebbero a un non autistico.

Ciò premesso, abitiamo al secondo e ultimo piano e io sono ben conscia che mio figlio potrà essere una fonte di rumore, e cerco per quanto possibile di contenerlo. Mi sono scusata in anticipo coi vicini avvertendoli del fatto che ogni tanto al pargolo partono i 5 minuti, spiegando anche la sua condizione. Fin qua pareva tutto bene. Un pomeriggio, appena rientrata con lui in casa, avevo mia sorella ospite a casa da me da qualche giorno. Mi distraggo a parlare con lei e non mi accorgo che mio figlio stava giocando in maniera un po’ troppo rumorosa da una decina di minuti, eravamo giusto rincasati ed era pomeriggio.

Ecco un altro VDI:   Nuovo vicino

La vicina sale a suonare per lamentarsi, mi scuso e sto più attenta. Dopo qualche mese ancora arriva mia suocera che non è italiana e non è affatto abituata alla vita di condominio, ahimé. Da quel momento i problemi si accentuano. Dopo una singola volta che il passeggino viene da lei lasciato nel sottoscala (non ero nemmeno al corrente di sta cosa) la cosa viene menzionata nella riunione di condominio e vengo fermata per questa cosa da tre condomini diversi. Io non sono abituata a sbattere i tappeti sopra i terrazzi altrui e li sbatto solo sopra le finestre. Mia suocera ha sbattuto una sola volta il tappeto dal terrazzo mentre eravamo via, e tempo 15 minuti avevo la mail dall’amministratore che mi rammentava che era vietato, ma non è questa la cosa spiacevole perché in fondo sono conscia che di fatto il regolamento condominiale vietava le cose appena descritte.

Mi viene ricordato che che avrei dovuto pagare le spese condominiali come tutti. Ma davvero? Le avevo già pagate entro i termini, peraltro. Ora, non contesto le situazioni precedenti ma che razza di atteggiamento è questo? Mi verrebbe voglia di andarmene il prima possibile.

Ecco un altro VDI:   Accetto consigli

Lascia una risposta