L'erba del vicino non è sempre più verde

Storie dal vicinato

I Nightwish, Gundam e Satana – Parte 3 (L’esorcista)

Qualche tempo fa ho scritto che doveva venire un prete a benedire la casa.

Ricordo che vivo fuori ma mio padre può accedere alla casa, quindi il prete può venire a benedirla quando vuole, anche in mia assenza.

Essendo mio padre autosufficiente, pensionato e quant’altro non c’è bisogno di disturbare me, dato che vengo solo nei weekend o festivi, giusto? E invece no.

Settimane dopo scendo per festeggiare il mio compleanno con alcuni amici, ovviamente faccio come ogni anno: pizza fuori e giro al bar del mio amico a diventare filosofi.

Il giorno dopo la mia venuta (sta in tema) era mattina ed ero abbastanza rilassato quando vedo il parroco della chiesa più vicina (che conosco per motivi di famiglia) che si aggirava in zona, parlando con mio padre.

Questo sant’uomo è una delle persone più socievoli e intelligenti che conosco, rispettoso di ogni credenza e, nonostante il mio essere ateo, mi ha sempre rispettato e riesco ad avere una conversazione civile senza problemi. Lui mi dice che ha avuto delle segnalazioni (chissà da chi) e che desiderava poter entrare a benedire la casa, magari quando io non ero presente per non creare problemi.
Rispondo educatamente che, se si mette d’accordo con mio padre, può farlo tranquillamente.
Tutto bene? Col caiser.

Ecco un altro VDI:   La guerra

Ore 15.20, mi sto lavando i capelli e suonano a casa. Immagino sia mio padre, quindi continuo a lavare sapendo che ha le chiavi, ma il suono continua.

Vabbè, mi metto un asciugamano in testa, un accappatoio e vado a aprire. Mi trovo davanti un prete mai visto e la signora religiosa, che si fa il segno della croce appena mi vede.

Il prete chiede di poter entrare per benedire la casa e gli rispondo che sono abbastanza impossibilitato sul momento e che, anche se fossi stato libero, non accetto estranei in casa mia.

Vorrei fare una piccola premessa: la porta di casa mia è pesante e blindata, col tempo si è inclinata leggermente, adesso se non si mette forza mentre la si apre si incastra e ci vuole un po’ a sbloccarla.

Il prete insiste, preoccupato per la presenza del demonio nella mia casa (non scherzo, ha detto questo) e gli rispondo che il demonio è opera di loro Signore Dio onnipotente, quindi è tutto regolare.

Ecco un altro VDI:   Mezza sega

So che potevo essere più pacato, ma stavo gocciolando a terra ed ero nudo davanti alla porta. Il prete inizia una preghiera e la signora sbianca, gridando bestemmiatore e lanciandomi dell’acqua in faccia (magari si aspettava che andassi a fuoco?).

Inutile dire che sono diventato la Bestia! Ho gridato che se non si toglievano di torno chiamavo la polizia ma il prete ha continuato imperterrito, cercando di entrare (inutilmente, dato che la porta era rimasta bloccata).

Questo attira l’attenzione del vicino di piano, che chiama lui stesso i carabinieri facendo scappare sia la signora sia il prete, ma penso più per il fatto che è un bodybuilder quindi ha una presenza fisica molto intimidatoria.

Alla fine ho fermato il vicino che voleva andare fino in fondo a chiamare la polizia e ho passato il mio compleanno con una storia da raccontare.

Oggi mi ha chiamato il prete che conosco, chiedendomi scusa perché aveva detto che ci avrebbe pensato lui ma la signora voleva che venissi benedetto anche io, quindi si era rivolta ad un’altra parrocchia.

Ecco un altro VDI:   La partita della discordia

Dite pure che sono un Vicino da Incubo ma non faccio entrare estranei a casa mia e, per quanto mi riguarda, quello poteva essere acido, non acqua santa.

Lascia una risposta