L'erba del vicino non è sempre più verde

Storie dal vicinato

I dispetti insensati

Oggi vi racconto una delle mie storie di vicini infami.

Fuggendo da una situazione infernale per via di una successione di vicini di m**** in condominio, a dicembre tra varie difficoltà che non sto ad elencare (potrei scrivere un libro) io e mio marito siamo andati in affitto in una villetta a schiera che come unici vicini ha i proprietari.
“Bene, sembrano brave persone” ci siamo detti sperando di aver trovato la pace dei sensi.

Uno dei primi giorni in cui eravamo qui, intorno alle 18, abbiamo messo 3 tasselli nella cabina armadio e in 10 minuti mi sono trovata sul telefono chiamate perse, messaggi di lei disperata che chiedeva di smettere perché il figlio aveva lezione di chitarra online. Abbiamo anche chiesto scusa mortificati.
In compenso il figlio maggiore fa regolarmente palestra dalle 23 all’1 e da quando gli abbiamo chiesto in modo pacato di fare meno rumore (spiegando che noi alle 6 ci alziamo) l’allegra famigliola ha iniziato a farci vari dispettucci e mandare sempre messaggini per ogni minima cavolata.

Ecco un altro VDI:   Denuncia contro ignoti?

L’altro giorno la proprietaria mi ha scritto che si sono accorti che abbiamo cambiato serratura e che gli altri inquilini non l’avevano cambiata e bla bla bla.

Stamattina mi ha scritto che la rata dell’affitto è scaduta ieri. Noi abbiamo sempre pagato puntualmente, se non addirittura in anticipo. Infatti il bonifico è stato effettuato venerdì!

Chissà prossimamente quale altra scusa avranno per romperci l’anima.
Inutile dire che stiamo già cercando un’altra sistemazione.

Lascia una risposta