L'erba del vicino non è sempre più verde

Storie dal vicinato

Era una zona tranquilla

Il mio vicino infame è un’associazione che, nel giro di un anno, si è trasformata da zona di ritrovo e biblioteca a vero e proprio locale. Una bella iniziativa, per carità, ma da ogni lato ci sono solo condomini. Si è iniziato con i lavori in corso, durati mesi. Poi hanno proseguito allestendo l’esterno in legno e un parco giochi per mille bambini urlanti.

C’è già un parco giochi attaccato ma hey… i nostri giochi sono più belli, sono più grandi quindi tutti in massa lì. Ovviamente organizzano compleanni, battesimi e festicciole varie (con annesse canzoncine, urla e pianti). Ma quest’estate c’è stata l’impennata. Hanno costruito una specie di fattoria, con uccellini, pappagalli, cavie e caprette. Carine vero? Beh, quando iniziano a belare dalle 4 del mattino non stop non sono più così carine (ovviamente ciò sveglia anche gli uccellini e via di sinfonia).

Per concludere, hanno deciso di organizzare dei concerti con musica dal vivo, quindi con il check strumenti che inizia ore prima e il cantante che scalda la voce già dalle 17. Fossero serate nel weekend capirei, ma sempre di martedì o di giovedi. Ho comprato casa in questa zona per stare tranquilla e me la stanno avvelenando, nel giro di 4 anni mi ritrovo ad avere vicino una fabbrica di rumori e fastidii che mi devo sorbire giornalmente.

Ecco un altro VDI:   I vicini da circo - Parte 1 (La posta)

Lascia una risposta