L'erba del vicino non è sempre più verde

Storie dal vicinato, Vicini Ladri

Dolce nonnina

L’anno scorso compro casa in un piccolo condominio di 4 unità abitative di cui due vuote. Al primo piano io, al secondo questa dolce nonnina. Una donna molto gentile disponibile e soprattutto sola, visto che i figli l’avevano abbandonata (a suo dire).

Mi faccio prendere dal dispiacere per la sua solitudine e l’accolgo in casa proprio come una nonna. Lei la mattina tiene un po’ il mio bimbo così che io possa dedicarmi alle faccende di casa, mentre io l’accompagno dal medico, a far la spesa e a fare shopping, proprio come farebbe una nipote.

Tutte le mattine lei scendeva per stare in compagnia del mio bambino contemporaneamente anche lei non si sentiva sola. Ammetto che era un grande aiuto ed io mi sdebitavo facendo la spesa per lei, comprandole verdura e altre cose che sapevo le piacessero.

Poi la pizza insieme e i fine settimana insieme, a pranzo dalla mia famiglia.

Il rapporto è tale che decido di affidarle una copia delle chiavi di casa mia, da usare  in caso di urgenza. Tutto procede in sordina fino alla vigilia di Ferragosto.

Ecco un altro VDI:   Abbandonata dalle istituzioni con la vicina che continua impunita a togliermi il sonno

Mio marito e mio figlio ed io mi dedico un po’ alle mie cose.

Chiudo la porta dietro di loro e corro a fare una doccia rilassante… quando a un tratto, sento dei rumori.

Cerco di capire da dove provengono poi quando capisco che arrivano dalla mia cucina mi affaccio e… SI!

Trovo la dolce nonnina, che non si era accorta della mia presenza, intenta a rovistare nel mio frigo.

Da premettere che non aveva difficoltà economiche e ogni volta che le offrivo qualcosa anche un succo di frutta e lei diceva che le piaceva, io subito correvo a comprarlo per lei, quindi non serviva rubare visto il rapporto che avevamo.

Comunque, la guardo da lontano e penso: “ma guarda questa che sta facendo…”

La chiamo, sobbalza allontanandosi dal frigorifero, poi visibilmente spaventata farfuglia qualcosa che non capisco, alla fine riesce a dirmi che la porta era aperta e lei era entrata (beh, al massimo la dovevi chiudere se fosse stato vero, non entrare).

Ecco un altro VDI:   I miei cani

Dopo un po’ va via e scende nuovamente, due secondi dopo per consegnarmi la copia delle chiavi, senza che io le  avessi detto nulla.

E niente da lì in poi in casa mia non è mai più entrata, noi intanto ci siamo trasferiti e so lei è rimasta sola.

Questa storia mi è servita da lezione ahimè

Lascia una risposta