L'erba del vicino non è sempre più verde

Storie dal vicinato

Alla mia vicina piace urlare il suo piacere…

La mia attuale vicina di casa è solita urlare il suo piacere ogni giorno alle 16.30 in punto. Ogni giorno, alle 16.30 in punto, la sentiamo per tutta la casa quasi come se fossimo stati noi a procurarle l’orgasmo.
Qualche volta, durante un pisolino pomeridiano, ci ha pure svegliati di soprassalto tanta era l’enfasi che aveva messo nelle sue grida di piacere.
L’apice però l’ha toccato quando, presa dall’estro del cambiamento, ha sostituito la sua vocale preferita (la “aaahhh”) con la “u” che è risuonata per tutta la via facendo partire gli ululati dei cani del nostro palazzo e di quello di fronte.
Ciliegina sulla torta? Il suo compagno rientra dal lavoro alle 18.30 🤫

Siamo piuttosto certi che non si tratti di autoerotismo perché è solita offrire una bevanda calda al suo intrepido amante in cerca di emozioni forti urlando (presumibilmente) dalla cucina “la vuoi anche tu una tisana al finocchio?”

Ecco un altro VDI:   Natale con i tuoi, Pasqua con la vicina da incubo

Lascia una risposta