L'erba del vicino non è sempre più verde

Storie dal vicinato

Vicina Infernale

Ho comprato una casa che era vuota da 10 anni e la mia vicina di casa, subito dopo essermi trasferita ha chiamato i carabinieri. Stavo pulendo il cortile con una scopa nuova di zecca, quando i due carabinieri si sono avvicinati a me chiedendomi “a che titolo” ero li. Ho dovuto mostrar loro i documenti del rogito (ancora non erano venuti i vigili ad attestare l’abitabilità per la nuova residenza).

Ormai mi ero trasferita da qualche mese e avevo lasciato la macchina in strada, sono partita con mio marito per 15 giorni nel USA. Al mio rientro qualcuno aveva attaccato un grosso cartone sul parabrezza, con su scritto “portare via“. Al mio ritorno, ho tolto il cartone e poche ore dopo sono arrivati altri 2 vigili urbani (eh si, questa volta aveva cambiato strategia) a dire che qualcuno aveva segnalato la presenza di un’auto ferma da ANNI. Dopo un banale controllo durato 2 minuti, i vigili se ne sono andati con le scuse.

Ecco un altro VDI:   Karma is a b...

Un pomeriggio d’estate sono arrivati i carabinieri perché la signora aveva chiamato dicendo che ero nuda in giardino intento a massaggiarmi le mie zone erogene (questo è quello che mi hanno detto i carabinieri). In realtà tagliavo l’erba in costume da bagno! Per fortuna mi hanno creduto… Se proprio mi vengono strane voglie ho chi mi soddisfa e non certo in giardino. Sono una donna sposata e sinceramente non mi manca nulla da questo punto di vista.

La signora mi ha urlato che le avevo bagnato il marciapiede e per questo ha minacciato denunciarmi. Il marciapiede era bagnato: succede sempre quando piove!  Ho foto e video dove si vede lei che mi urla di tutto mentre si lamenta del marciapiede bagnato… e mentre piove!!!

Successivamente mi ha accusata di averle sporcato il bucato con un soffia-foglie: non ho un soffia-foglie, ma esiste una cosa che le muove: si chiama vento!

Successivamente ho scoperto che la signora ha fatto un buco nel telo ombreggiante per poter controllare cosa faccio in giardino. Ho coperto un buco posizionando un cartone ad 1 metro dalla rete per evitare che la tizia abbia la visuale libera.

Ecco un altro VDI:   Casa mia non è il bar dei cafoni

Sul cartone ho scritto con un pennarello “fatti i cazzi tuoi”

Per questa primavera ho già acquistato dalla forestale delle bellissime piantine che creeranno una stupenda siepe. Mi auguro di non aver più a che fare con quella bestia.

Spoiler: la casa era vuota da 10 anni e i precedenti proprietari hanno messo in vendita per non aver più a che fare con quella stronza. Non sono riusciti a vendere per tutto quel tempo perché lei era molto conosciuta e nessuno voleva aver a che fare con una vicina così… hanno continuamente abbassato il prezzo della casa. Ora mi spiego perchè per me era una affare.

Quest’inverno non l’ho mai vista, qualcuno dice che sia allettata e che non stia bene… non lo so, intanto mi sono assicurata che la siepe sia a crescita rapida.

 

 

 

Lascia una risposta