L'erba del vicino non è sempre più verde

Storie dal vicinato

Solidarietà

Oggi mi serve solidarietà.

Abito in una villetta singola con un poco di terreno intorno, in collina. Abbiamo comprato casa qui nel 2020 nella speranza di trovare un po di pace con il vicinato, dopo che il primo lockdown aveva fatto dar di matto a parecchia gente.

Purtroppo non è andata così. In questa zona, dove comunque le case distano pochi metri una dall’altra, molti vecchi hanno la bellissima abitudine di bruciare di tutto, per lo più sfalci di potature, generalmente belle verdi, ma spesso anche spazzatura di vario genere, infischiandosene delle normative che regolamentano periodi e distanza dalle abitazioni.

Così ci sta ammuffendo casa perché non riusciamo a lasciare le finestre aperte se non stiamo a controllare che nessuno ci riempia casa di fumo. Nello specifico, i miei dirimpettai sono una coppia in cui lei sarà sui 70 e lui oltre gli 80. Lui brucia schifo nel punto più vicino a casa nostra, per non farlo vicino alla sua, per di più in un punto che rimane a circa 10-15 metri dalle mie finestre e due fasce più in basso, quindi lascio immaginare se ho una finestra aperta cosa mi trovo in casa.

Ecco un altro VDI:   I Tintoretto del parcheggio

Tanto per dire, mi vengono delle crisi di dispnea, tipo asma quando capita e spesso mi è capitato di dover prendere l’auto e letteralmente scappare da casa mia. Sono 2 anni che proviamo a farli smettere con questa “usanza da cavernicoli“, abbiamo provato a chiederlo per piacere, poi un po meno per piacere, abbiamo chiamato anche vigili e forestale che però non hanno mai preso provvedimenti se non un “tètè” sulle mani.

CONTINUA SU PAGINA 2

  1. Veronica

    La prossima volta che ti impesta casa con i suoi roghi, spegnilo a distanza con una canna e tanta acqua!

Lascia una risposta