L'erba del vicino non è sempre più verde

Storie dal vicinato, vicini incivili

O’Zulù

Torno ora dal Trentino

Hotel “di lusso” con solo gente over 60. Quindi niente casino di notte o ragazzini che tornano ubriachi dalle serate, signori distinti e tutti che parlano a bassa voce, Spa frequentata da sola gente adulta pacata, nessun rumore proveniente dalle altre camere di notte ne al mattino.

Apparentemente un paradiso.

Dopo 5 giorni di pace assoluta arrivano sopra di noi i soliti cafonazzi irrispettosi che chiameremo gli ZULÚ.

Trascinamento di sedie a qualsiasi ora dalla mattina alla sera

Noi uscivamo alle 10 del mattino e tornavamo alle 18

Andavamo giù a cena alle 20.30 e risalivamo massimo alle 22.30 in camera.

Loro cominciavano a camminare come bisonti e a trascinare le sedie dalla mattina presto.

A mezzanotte erano ancora li che trascinavano, saltavano e sbattevano.

A qualsiasi ora noi fossimo in camera, loro erano li che camminavano facendo tremare il pavimento e trascinavano sedie.

Il primo giorno gli ho urlato e non è servito a nulla.

Il secondo sono scesa e li ho smerdati con il direttore dell’hotel facendo valere i miei diritti e che dopo essere risalito al numero della camera ha riconosciuto fossero gli stessi di cui si erano lamentati anche i loro vicini di stanza.

Ecco un altro VDI:   vicina superstar

Ha provveduto ad avvisare gli zulù che sotto di loro c’erano due poveri stronzi (io e mio marito)che avevano speso 4.000€ di albergo per stare tranquilli.

Bene: il titolare a noi ha dato degli omaggi di prodotti tipici super apprezzati alla nostra partenza scusandosi tanto (ovviamente non era colpa sua) mentre gli zulù over 60 sono stati segnati come disturbatori e almeno la figura da cafonazzi incivili maiali l’hanno fatta.

TIÈ

* Per Zulù si intende “individui vagamente somiglianti al cantante dei 99 Posse” – Ndr

Lascia una risposta