L'erba del vicino non è sempre più verde

Storie dal vicinato

L’hotel diffuso

Casa in campagna, libera su 4 lati. 3 ettari di terra, oltre 600 olivi secolari, frutteto e vigneto curati personalmente.

Il tutto con alle spalle un borgo di epoca romana con poco più di 100 anime. Il mio “buen retiro” dopo anni vissuti in centro in una cittadina turistica: chi può rompermi le palle? Ma certo!

Lo speculatore che decide di acquistare gran parte delle case disabitate per farci un “hotel diffuso”. È finito il benestare, quello che era un fantastico oliveto davanti a casa è stato venduto ed è diventato un parcheggio per auto.

La notte musica alta fino a tardi e fuochi d’artificio per i matrimoni una sera sì e una no.

Ora è in fase di trivellazione un pozzo a 50mt dal mio, sto pregando che non mi causi mancanza d’acqua, dato che l’emungimento sarà importante, perché allora mi incazzo di brutto.

Ecco un altro VDI:   L'aspirapolvere e le canzoni alle 6 del mattino
  1. Norb

    Nella mia provincia per legge un pozzo va scavato ad almeno 500 mt dall’altro. Si informi se è così anche nella sua provincia e fermi gli speculatori.

Lascia una risposta