L'erba del vicino non è sempre più verde

Storie dal vicinato

La musica a palla durante i lavori

Vivo in una bifamilare.

Da due giorni il vicino fa lavori fuori, e va benissimo che tu faccia casino negli orari consentiti. Però non puoi sparare la musica a mille per sovrastare i rumori e sentirla. Da due mattine sento Radio Bella e Monella, e io da dentro casa con finestre chiuse lavorando da remoto non combino nulla.

È ovvio che se vuoi ascoltare musica e hai un rumore forte devi alzare a palla il volume, ma devi capire che è altrettanto ovvio che rompi le palle. Perché devo ascoltarmi la sua musica? Difficile mettersi le cuffie?

Quindi gli ho chiesto di abbassare la musica, non di spegnerla. Sapete cosa mi ha risposto? Che a lui dà fastidio quando esco con il cane perché il suo abbaia e sveglia la nipotina che dorme, ma non si lamenta. Che senso ha ‘sta cosa? Se il suo cane abbaia è un mio problema? Da che parte dovrei uscire di casa?

Ho un unico accesso. Vediamo come andrà domani mattina. Eppure non sono una spacca palle, perchè la festa può capitare a tutti ma è una volta, oggi la fai tu domani il compleanno lo faccio io. Ma due mattine su due a palla? E ne avrà per un mese.

Ecco un altro VDI:   Lui: Mercedes nuova parcheggiata. Io: ormoni a elica.

Lascia una risposta