L'erba del vicino non è sempre più verde

Storie dal vicinato

La lite notturna

Questa notte qualcuno ha voluto farmi inca**are abbondantemente, e purtroppo ha sbagliato.

Parte tutto alle 22.30, il mio vicino (mi abita di sopra) è a casa, viene da lui la sua nuova ragazza, iniziano a discutere\litigare. Ovviamente alzano i toni, la cosa va avanti fino alle 23.30, io tutti i giorni o quasi mi alzo alle 5 e sto in negozio fino alle 16 quindi necessito come chiunque di dormire almeno 5\6 ore (8 sono un sogno) per poter vivere un minimo e non svenire.

I toni non si calmano, arriva mezzanotte, l’una. All’ultimo io e il mio compagno ci incazziamo, perché davvero non c’è rispetto e oltre ad urlare continui a spostare sedie\tavoli\stendino. Va su il mio compagno e gli bussa, forte. Improvvisamente silenzio. Resta li per 20 minuti a bussare e suonare, nessuno si palesa alla porta. A una certa suona il campanello del vicino (quello del citofono) e arrivano i carabinieri, con la chiamata di “tentativo di scasso o rapina”. Gli si spiega la situazione, il vicino esce dicendo che pensava fosse un ladro, gli viene fatto notare che abitando sotto il tetto e l’unico accesso siano le scale interne, è difficile che un ladro bussi o suoni il campanello “ehi ciao sono qui a rapinarti”. no comment.

Ecco un altro VDI:   Lo Yeti

Lascia una risposta