L'erba del vicino non è sempre più verde

Storie dal vicinato

La dirimpettaia impicciona

Abito al terzo e ultimo piano di una palazzina. Dall’altro lato della strada vive la mia VDI, anche lei al terzo piano.

365 giorni l’anno, ad ogni ora della giornata e, soprattutto, con qualsiasi tipo di clima (sole a picco, pioggia, vento) è affacciata al terrazzo per vedere cosa faccia in casa o cosa tenga nella mia terrazza.

E’ anche dotata di un udito pari a quello dei pipistrelli perché il tempo di aprire la finestra o alzare la serranda che si precipita subito sul davanzale.

Qualsiasi forma di dialogo è inutile: i miei scocciati “buongiorno/buona sera, anche oggi qui in terrazza…” cadono nel vuoto perché non si degna di rispondere; con il tempo sono passato alle bestemmie e ad inveirle contro, ma al massimo sbuffa e continua il suo “lavoro” di impicciona.

Ultimamente ha installato delle piccole lampade a ricarica solare sulle piante da balcone e, scioccamente, ho pensato si trattasse solo di estetica… nulla di più sbagliato, di notte ruota il bulbo delle lampade e lo direziona verso il mio terrazzo così da avere una visione più chiara delle cose.

Ecco un altro VDI:   La mia vicina da incubo

E niente l’amministratrice è stata informata, io registro reperti video e, spero a breve, le forze dell’ordine possano intervenire.

Lascia una risposta