L'erba del vicino non è sempre più verde

Storie dal vicinato, vicini incivili

Io e i cani

Io e i cani non andiamo molto d’accordo: mi fanno un po’ di paura, specie se sono grossi.
Immagino già migliaia di “amanti dei pelosi” e “canari” che saltano sulle sedie dicendo che il cane è buono, gentile, bello, simpatico e amorevole…. probabilmente è vero, le mie paure sono ingiustificate, ma io continuo ad aver paura e non ci posso fare nulla!

Questa storia è successa un paio di anni fa. Non è una bella storia, ma è la mia esperienza e ve la voglio raccontare.

Il mio vicino aveva preso un cane, piuttosto grosso a giudicare dal “vocione che aveva”, perché io, quel cane non l’ho mai visto, se non una volta di sfuggita. Dal mio giardino, accanto al recinto in cui veniva tenuto, non riuscivo a vederlo; il proprietario aveva messo dei teli ombreggianti sulla rete, potevo solo immaginarlo e lo immaginavo come Cujo, (il cane infernale di Stephen King).

Per 6 mesi, Cujo è stato per me è un vero e proprio incubo. Abbaiava in continuazione, mattina, pomeriggio, sera e notte. Un abbaiare incessante, profondo, con note basse e a volte acute.

Ecco un altro VDI:   Il contadino e la centralina enel

Come sempre con i VDI, non basta chiedere gentilmente, non basta parlarci, non basta minacciare.

I VDI sono tali perché non conoscono il rispetto per gli altri; non hanno idea di cosa significhi vivere in comunità e fanno della prepotenza l’unica forma di ragione (della loro ragione).

Parlando con il padrone di Cujo, gli ho spiegato che è davvero difficile continuare in questo modo e lui, mi ha “gentilmente” mandato a fare in c*lo.

continua su pagina 2

Lascia una risposta