L'erba del vicino non è sempre più verde

Storie dal vicinato

Il vicino stonato

In genere non si può che dire che le persone siano maleducate ma bisogna dire che in Scozia il limite di sopportazione per certe cose è davvero alto quanto basso per altre.
Una cosa che si tollera abbastanza regolarmente (almeno nella mia esperienza, ma noto che è simile anche per altri amici) è “la banda cantante” improvvisata. Per questo si intende un gruppo di persone (e magari solo due o tre) che si piazzano con la musica alta e iniziano a cantare (anche in orari non troppo “canonici”, mattina presto a parte). Non si tratta quasi mai di bambini o ragazzini piccoli ma adulti.
La gente canta molto per strada, non è considerato strano.
In un quartiere di musicisti e artisti in genere, gli spettacoli da lockdown sono stati di livello alto e questa gente (fortunatamente) non ha dato sfogo alla sua voglia di palcoscenico mettendosi sul balcone con il microfono e ragliando la canzone pop di turno; ma “la banda cantante” è una regola che si sopporta come le pallonate e le urla dei bambini che giocano in strada. Ed è una cosa che senti tutti i giorni.
Il mio vicino non troppo vicino (abita nel palazzo di fronte e deve essersi trasferito da poco, prima non si sentiva niente del genere) è un prodigio e non scherzo.
Penso che Freddie Mercury non avesse la potenza e l’estensione vocale di costui, impressionanti davvero. È in grado di rompere (palle e cristalli) con solo un abbai… cioè volevo dire… con un solo acuto.

Ecco un altro VDI:   Lockdown marzo 2020

Lascia una risposta