L'erba del vicino non è sempre più verde

Storie dal vicinato, Vicini chiassosi, vicini incivili

Il quadro alle 2AM

Buonasera a tutti.

Ho abitato per tutta l’infanzia all’ultimo piano di un condominio popolare con una vicina di sotto anziana che, appena sentiva un sibilo, batteva col manico della scopa sul soffitto di casa sua…

Questa introduzione per spiegare ciò che ho fatto appena comprato casa: gommini dietro la tavoletta del water, feltrino sotto le sedie, ciabatte in plastica morbida, insomma crescendo con una vicina così ho fatto di tutto per non dare fastidio nell’appartamento nuovo…al piano terra….e il Karma mi ha ripagato?

Figuriamoci. Porte che sbattono, bambini che corrono battendo i talloni (è vero sono bambini ma delle ciabatte non hanno mai fatto male a nessuno), poi per non farsi mancare nulla allenamenti di lotta in casa, prove di flauto e perché no…fermiamoci a chiacchierare per le scale con gli altri vicini (con l’eco è come averli in casa), cancelli lasciati aperti, marciapiedi pieno di sigarette, porta Rei (pesa molto) lasciata andare quando la chiudono che quando sbatte trema la porta d’ingresso…

Ecco un altro VDI:   La vicina acida, acidissima

Come primo approccio ho provato scrivendo dei messaggi direttamente ai vicini chiedendo di non fare casino, di provare a far mettere le ciabatte ai bambini quando corrono e via così…il risultato è che ho cominciato a sentirmi come la mia vicina di infanzia che mi faceva venire l’ansia di fare rumore e quindi ho deciso di cancellare il numero di tutti i vicini per non avere più la tentazione di lamentarmi

Ora però ho un dilemma:

Siccome anche smettendo di “rompere” con i messaggi la situazione non è cambiata e dopo più di (omissis) anni sono arrivato al limite della sopportazione sto davvero valutando se cominciare a comportarmi come loro.

A me piace la tranquillità di casa mia, ho persino insonorizzato una parete ma il problema più grande ce l’ho con i vicini sopra. Ho persino proposto ai genitori di venire giù da me mezz’ora mentre i figli sono sopra a giocare giusto per avere un’idea di cosa sento ogni giorno (mai venuti).

Ecco un altro VDI:   Il vicino zen e i gattini

La perla è stata quando alle 2 di notte ho cominciato a sentire martellare, pensando fossero via i vicini ho provato a bussare per capire se chiamare o no i carabinieri e con mia sorpresa apre il vicino e mi dice scusa, mi è caduto un quadro lo stavo riappendendo!!!”

Se cominciassi con la tv a tutto volume, phon a mezzanotte, aspirapolvere all’una di notte, a cantare per le scale quando esco di casa alle 5:00, secondo voi capirebbero ?

Il brutto è che nel lamentarmi mi sento il vicino da incubo, ma tutto ciò che vorrei è godermi la mia casa senza avere la sensazione di vivere vicino a un cantiere, è davvero così brutto da pretendere ?

Lascia una risposta