L'erba del vicino non è sempre più verde

Storie dal vicinato

Il mio vicino infame

Il mio vicino infame, anzi vicini, sono due sprovveduti genitori che organizzano il compleanno del loro bambino in piena pandemia invitando una decina di bambini a casa, che al di là del frastuono (siamo sullo stesso pianerottolo e per fortuna non si sente più di tanto) non mi sembra un comportamento proprio a norma di legge. La cosa scioccante è che il marito è farmacista ma è il primo a non portare la mascherina, oltre ad essere un cafone di prima categoria, solo perché è proprietario di mezzo condominio.
So che la cosa più giusta da fare sarebbe una bella segnalazione, però nel condominio siamo in pochi e mio padre, giustamente ha timore di ripercussioni.
E non venite a dirmi “eeh ma i bambini…” perché poi sta gente è la prima a non volere la riapertura delle scuole e per colpa di chi ragiona così, la prendono in saccoccia tutti quelli che le regole le rispettano.
Ecco un altro VDI:   I cafoni

Lascia una risposta