L'erba del vicino non è sempre più verde

Storie dal vicinato

Il mio sommo padrone Satana

La VDI era una signora di cui sapevo solo notizie marginali,  molto religiosa e, ovviamente, contro tutto quello che è lgbtq+.

Veniamo a noi. Uno dei giorni liberi mi sveglio per andare a fare commissioni per il pranzo, era il giorno prima di Pasqua se non erro, e al ritorno trovo la vicina del bambino che mi veniva lasciato senza premesso (in futuro la chiamerò vicina V, è più rapido), che parla con questa signora. Avendo sempre avuto poco a che fare con gli inquilini del palazzo mi limito sempre al buongiorno o buonasera.

Passo con la spesa e la vicina religiosa mi saluta preoccupata, offrendosi di aiutarmi. Naturalmente dico che non c’è bisogno, ma questa mi guarda con la morte negli occhi, mormorando: “Pensavo fosse un bravo ragazzo”.

Sul momento mi limito a restarne perplesso ma non faccio domande. Il giorno di Pasqua la becco mentre sto tornando a casa. La signora mi vede e mi guarda quasi preoccupata, e si avvicina offrendomi nuovamente aiuto. Non capisco per cosa, e al mio rifiuto mi chiede come faccio a vivere nella blasfemia.

Ecco un altro VDI:   Re Leone

Ora, dovete sapere che io non credo né in Dio né in nulla che possa essere spirituale, non ho nulla contro i credenti ma vige la regola del “tu stai per le tue e io farò altrettanto”. Detto questo, alla frase della signora il mio cervello si attiva cercando di capire a cosa si riferisca di preciso. Non sapendo con certezza decido per la mia risposta sbrigativa: “Non saprei signora, seguo da sempre i comandamenti del mio Sommo padrone Satana e nessuno se n’è mai lamentato”. Inutile dire che la signora sbianca.

Giustamente, un paio d’ore dopo mi chiama mio padre incazzato, che mi chiede perché riesco sempre a creare problemi.

La soluzione arriva, però, da mio fratello.

La questione era che lui ha invitato un collega di lavoro per le vacanze di Pasqua a casa nostra, la vicina V ha deciso che fosse il fidanzato e l’ha detto alla religiosa, che si è indignata. La mia risposta non ha aiutato per nulla la situazione ma mi ha permesso di farmi due risate.

Ecco un altro VDI:   I brigatisti

Alla fine tutto bene, tranne che l’amministratore del palazzo ha detto che dovrebbe venire un prete a benedire le case una ad una. Io avevo già fatto presente che quel giorno non sarei stato a casa ma questa storia merita un post a parte.
Io vorrei capire perché questi qua si stanno attivando ora che in quella casa non ci sto più.

Lascia una risposta