L'erba del vicino non è sempre più verde

Storie dal vicinato, vicini da sogno

I buoni vicini

I buoni vicini
Io li adoro, sappiatelo.
Nota ambientativa: paesino, piazzetta.
Citofonano.

“Oddio, alle 23?
Sarà da spostare la macchina?
Se qualcuno senza Telecomando è entrato e ora non può uscire, FACCIO UN MACELLO”
Vado sul balcone.
Dirimpettaia, anziana.
“Signora! Il suo gatto è giù, vuole entrare”
*INFARTO*
Penso: “ODDIO, L’IDIOTA È CADUTO”.
No aspè… Il gatto che sta giù è nero.
Dylan è sul divano.
Mi guarda come a dire: “non ci provare”.
“No signora, non è nostro”
Però… Adoro questa cosa.
Si sono presi la briga di citofonare e di non ignorare un gatto che cercava di entrare in casa.
Dylan non esce di casa, ma va sul balcone.
Se fosse caduto mi avrebbero avvisata, lo avrebbero soccorso.
Sarà che il paese è piccino, o… Sarà che ho intorno gente che non scambierei con nessuno.
Eccetto la cicchetteria.

Ecco un altro VDI:   Da che pulpito

Lascia una risposta