L'erba del vicino non è sempre più verde

Storie dal vicinato

I bulli

Buonasera, dopo una piccola battaglia legale abbiamo vinto contro i nostri VDI (una famiglia che abita esattamente sotto di noi).

Da quel giorno è un continuo insultarmi, offendermi e a branco, tipo piccoli bulli, mi prendono in giro come esco sul balcone per fumare, pulire o qualsiasi altra cosa; iniziano con parole del tipo “stupid@, putt@n@, mucca pazza, malata mentale”.

A seguire i vicini mi fanno dispetti come avermi graffiato il motorino (per puro caso li ho visti e denunciati).

È finita con una contro denuncia per calunnie, la figlia appena 16enne mi ha spinto e in quel caso c’era mio marito e mio figlio che hanno visto tutto; ho fatto anche lì una denuncia ma nulla, neanche questo li ha fatti smettere.

Arriviamo ad oggi, pulisco il balcone con l’aspirapolvere per non far cadere giù la polvere, straccio stretto per non fare acqua giù e iniziano con gli insulti che ignoro anche questa volta.

Nel pomeriggio mentre raccoglievo il bucato PULITO, ho l’abitudine di sbattere il bucato contro la ringhiera così da togliere qualche residuo di polvere se è rimasto (mio figlio è allergico) in quel momento esce Lei con il marito e iniziano ad offendermi di nuovo. Non ci ho visto più e gli ho gettato di proposito delle foglie secche giù, per farle capire “brutta stronz@ se voglio ti rendo la vita un inferno, io sto sopra di te!”.

Ma a quello sono arrivati ennesimi insulti, per poi a branco hanno iniziato a prendermi in giro, esattamente come fanno i bulletti alle elementari.

Ecco un altro VDI:   "Una femmina che taglia la legna?"

Io personalmente non ne posso più, sono mentalmente stanca, e lo so che tra 6 mesi andrò via da qui ma forse sarà proprio perché andiamo via o perché sono al limite, ma vorrei farli smettere, vorrei essere ignorata.

L’unica cosa che può dirmi di “sbagliato ” è che ho sempre la musica accesa, tranne negli orari non consentiti, ma anche questo lo faccio per evitare di sentire tutto il giorno la sua voce squillante che grida da quando mette i piedi per terra a quando li rimette la sera nel letto.

Lascia una risposta