L'erba del vicino non è sempre più verde

Storie dal vicinato

Gli psicolabili, uno dietro l’altro

Scrivo per un consiglio esterno.

Abito con la mia famiglia in un piccolo quartiere residenziale formato principalmente da villette. Avevamo una vicina un tantino psicolabile, che pretendeva praticamente non volasse neanche una mosca.

non potevamo stare tranquilli in giardino, invitare amici e festeggiare i compleanni dei bambini. Però sapevamo che non stava proprio bene e quindi non ce ne siamo mai lamentati.

Qualche mese fa, lei vende casa ed al posto sua arriva una famiglia, figli piccoli e cani. Da quel giorno non c’è più un attimo di pace, ma non per i bambini come potreste pensare.

Essendo piccoli, i bambini giocano tranquillamente in giardino e non nascondo che mi fanno pure tenerezza.

Il problema sono i genitori. Non sanno approcciarsi con i figli in maniera normale, urlano in continuazione e i loro metodi educativi si alternano tra lo schiavismo, gli insulti e le minacce di morte, oltre che parolacce e bestemmie in quantità industriali.
Pertanto i bambini, purtroppo, si sentono piangere.

I cani abbaiano H24 per ogni minimo movimento che sentono o per ogni foglia che scricchiola. Loro però sono “amore di mamma” ” tesoro mio bello” e nomignoli del genere.

Ecco un altro VDI:   Il Premio Nobel per l'empatia

Il bello è che quando gli si è fatto notare che urlano continuamente, anche da altre persone, vogliono pure aver ragione rispondendo con un soave “fatevi i caxxi vostri”, ovviamente sempre in preda alle crisi isteriche.

Noi siamo arrivati al limite. Non so se ad un certo punto sia opportuno chiamare i carabinieri o chi di dovere perché veramente non se ne può più.

Sto rimpiangendo la vicina psicolabile.

  1. Patrizia

    Servizi sociali e carabinieri. Io registrerei mentre urlano ai figli e augurano loro di morire.

Lascia una risposta