L'erba del vicino non è sempre più verde

Storie dal vicinato

Come si dice “se il buongiorno si vede dal mattino”…

Ciao, vi racconto le mie vicissitudini in questo ultimo mese con i nuovi vicini.

Sapevamo che la casa versava in condizioni terribili e quindi i nuovi inquilini avrebbero dovuto fare dei lavori prima di entrare in casa ed eravamo preparati ai rumori di trapano e martello pneumatico…

Il problema è che vi è un regolamento condominiale che impone il silenzio dalle 14 alle 16 e dopo la mezzanotte e di domenica non è possibile fare lavori…

Bene… Tutto ciò è un mese che non viene rispettato… Puntualmente, negli orari del riposo vi sono i lavori in corso, quando cerchi di dirglielo che non possono fanno finta di non sentire né il campanello e né le persone che cercano di parlarci dal balcone.

Per 2/3 sere consecutive all’una di notte vi è stato un rumore di trapano seguito da martellate… Naturalmente senza alcuna risposta alle proteste dei condomini.

Contestualmente nel parco i posti auto sono privati e loro non lo hanno… È un mese che troviamo la loro auto sui nostri posti auto che paghiamo mensilmente ai proprietari, un giorno l’auto era parcheggiata a metà tra il mio posto ed il posto del vicino, quindi impedendo il parcheggio di 2 auto…

Ecco un altro VDI:   Ma sarà mai possibile

Tutto ciò per ore ed ore fin quando non decidono di spostarla…

Altre volte la parcheggiano davanti ai garage o a proprietà private non inerenti al parco.

Detto ciò, i nuovi inquilini sono delle bestie e visto che anche i precedenti lo erano, il proprietario di casa non fa un minimo di filtro per decidere a chi affittare la casa (proprietario di vari appartamenti in zona) e noi condomini in pieno lockdown dobbiamo sorbirci questi personaggi appena arrivati…

Come si dice “se il buongiorno si vede dal mattino”…

  1. Giovanni

    Come disse la tanto amata Sora Lella “annamo bene, annamo bene proprio!”

Lascia una risposta