L'erba del vicino non è sempre più verde

Storie dal vicinato

Biglietti sul citofono

Eh niente…quando becchi casualmente la “vicina psichiatrica” che, sperando di farti un dispetto, asporta il biglietto che avevi appiccicato sul citofono per avvisare il corriere che non eri a casa….

Quando, con altro biglietto, sempre appiccicato nel modo più “italico possibile“, ovvero il citofono, fai presente che l’hai vista…

Non la nomini nel biglietto (ma usi un generico COLEI), giusto perché tu, persona perbene, vuoi ancora preservare la sua privacy e vuoi evitarle una figura di merda collettiva in pubblica via.. perché in fondo ti fa pena, povera donna un po’ bacata…

Quando, dopo 5 mesi, ti suona la polizia per consegnarti una bella denuncia per violenza, minacce, stalking e non so cos’altro….

Quando, la mente malata di una donna, ti costringe a cercarti un avvocato.

Cioè: lei è matta da TSO, e io devo cacciar soldi!

È un mondo difficile………

Ndr. Il problema è questo: se qualcuno ti denuncia, per i più disparati motivi (magari assolutamente inventati) e tu non hai la disponibilità economica per difenderti, cosa succede?

Ecco un altro VDI:   Dolce nonnina

Perchè, se un vicino decide di denunciarti, magari per qualcosa di completamente assurdo, devi pagarti (anticipatamente) un avvocato?

Lascia una risposta