L'erba del vicino non è sempre più verde

Storie dal vicinato

Batteria scarica

Questa è successa a me oggi pomeriggio: la mia vicina di casa, un’anziana signora sulla settantina, ci suona il campanello brutalmente. Io, studentessa fuoricorso con un diavolo per capello in quel momento, ancora più indiavolata per il disturbo, vado ad aprirle con fare infastidito. È in lacrime. Oddio, che cazzo è successo. Tra un singhiozzo e l’altro, mi dice “senti…non funziona il computer. Devo guardare un video e non si accende. Non so cosa fare” e dopo questo si mette a fare un monologo sul fatto che la vita sia sempre stata scorretta con lei ecc.. Immaginatevi quanto fossi felice io. E niente, chiudo casa, vado da lei e guardo il computer. “Ma…la spina l’hai staccata adesso?” le chiedo – “No, stamattina ho fatto le pulizie, ma dovrebbe essere ancora carico” – “Ehm…veramente è un computer fisso, non ha una batteria interna…” – “Ma come! Con tutto il tempo che lo tengo attaccato alla corrente, mi stai dicendo che non serve a nulla?”, mi risponde guardandomi pure male.
Mi sono messa le mani nei capelli e sono tornata indietro, ho mandato da lei mio papà che sicuramente ha più pazienza di me, perché sarò anche suscettibile, ma stavo per prendere la spina del pc e infilargliela dove non avrebbe voluto.

Ecco un altro VDI:   Tovaglia sbattuta

Lascia una risposta