L'erba del vicino non è sempre più verde

Storie dal vicinato

Il vicino zen e i gattini

Premessa: L’altro giorno il mio vicino (soggetto molto zen) mi viene a dire che nella sua legnaia c’era una gatta randagia con i micetti nati da poco.

Casa mia nasce su una collina, dunque se mi affaccio vedo tutta la vallata, inclusa la casa e il vialetto del vicino a pochi metri. Guardando, ieri, noto che sul vialetto del vicino c’era uno dei suddetti micetti in una posa scomposta, palesemente morto (secondo mio padre morso da una vipera, data la frequenza nella mia zona).

Mi dispiaccio, e torno in casa. Dopo qualche ora torno fuori, e vedo il vicino avvicinarsi al corpo. Lo osserva immobile per mezz’ora, senza muovere un muscolo.

Dopodiché inizia a fare yoga sul brecciolino del vialetto, accanto al povero gatto defunto. Ora, Ok che non sono fatti miei ciò che il vicino fa, ma tanto sano non mi sembra.

Ecco un altro VDI:   Il tutore dell'estetica condominiale

Lascia una risposta