L'erba del vicino non è sempre più verde

Storie dal vicinato, Vicini chiassosi, vicini incivili

Rammstein

Accanto a me vive una famiglia che ha per figlio un rammollito diciottenne viziato e spavaldo. Ho la sfortuna di avere il balcone comunicante con il suo.

Lui si mette a telefonare di notte, sta sul balcone e lo sento parlare ad alta voce fino alle 3. Sono ripetutamente uscito fuori a invitarlo a smettere, lui smette ma ormai il sonno è rovinato. Soprattutto, lo fa sempre.

Sono andato a lamentarmi con i genitori, ma loro non sanno che fare col loro cucciolo, e poi nemmeno lo sentono perché la loro camera dà sull’altro lato della casa.

Insomma, succede molto spesso e l’ultima volta in cui sono uscito a dire al pischello di non fare casino sul balcone mi sono sentito rispondere: “Sì, ma mi hai rotto il cazzo adesso. Mettiti i tappi e vaffanculo”.

Bene, amico mio, so che a te piace svegliarti a mezzogiorno.

So che i tuoi rincasano alle 13. E so che sai che sono un fonico.

La mattina dopo quell’uscita impropria ho preso due casse studio con il subwoofer, le ho montate al contrario sulla mia parete di modo che la potenza venisse sparata dritta dritta sulla sua testa di minchia.

Ecco un altro VDI:   Storia di ordinari VDI

Erano le 10 di mattina.

Ho fatto partire Wollt Ihr Das Bett In Flammen Sehen dei Rammstein. L’ho messa in loop per almeno 8 volte mentre lo sentivo battere violentemente sul mio muro, addirittura l’ho sentito scampanellare. Io nel frattempo mi sono fatto una doccia, la barba e questo continuava.

Poi ho spento tutto e lui mi ha gridato: “Bastardo!”. La mia risposta: “Mettiti i tappi e vaffanculo”. Intanto le sue telefonate notturne sono sparite.

Lascia una risposta