L'erba del vicino non è sempre più verde

Storie dal vicinato, Vicini Pazzi

Nobel per l’empatia

Dovrò fare una terapia radiometabolica per un problema di salute che ho.

Per i primi 4 giorni starò in clinica. Al mio ritorno è consigliabile che stia sola in casa, perché le radiazioni saranno ancora alte per una settimana.

Infatti mi sto organizzando per mandare marito e figli da mia suocera.

Il vicino dirimpettaio che ha la casa distante 100 metri dalla mia, avendo capito il discorso, è venuto a dirmi che io dopo la terapia non potrò stare a casa mia perché le radiazioni passano i muri e contaminerei anche lui.

Non abbiamo muri confinanti, lui abita davanti a me nell’altro lato della strada, ci separano: il mio giardino, la strada e il suo giardino.

Pretenderebbe che me ne andassi a vivere in macchina, in aperta campagna.

Il Nobel per l’empatia è tutto suo.

Ecco un altro VDI:   Lo scemo del villaggio

Lascia una risposta