L'erba del vicino non è sempre più verde

Storie dal vicinato

Il lanciatore

Il mio vicino da incubo vive nel palazzo accanto, al primo piano, mentre noi abitiamo al piano terra con un piccolo terrazzino su cui si “affaccia” il suo balcone.

Quando litiga con i familiari, onde evitare di rompere oggetti in casa, il VDI ben pensa di lanciare oggetti dal suo balcone che finiscono nel mio terrazzino.

Una sera sentiamo rumori assordanti provenire dall’esterno e affacciatami ho trovato

  • Delle cipolle,
  • Una stufa elettrica,
  • Delle mattonelle,
  • Un vaso ricolmo di terreno che è finito su tutto il bucato steso del mio bambino.

Dopo questo ennesimo lancio, decidiamo di chiamare la polizia.

Il VDI, capito che stavano arrivando le forze dell’ordine si affaccia alla finestra, ma anziché scusarsi o altro, si giustifica con “mi è partita la testa e ho semplicemente lanciato degli oggetti, non c’è mica bisogno di chiamare le forze dell’ordine.

Certo, oggetti pesanti che potevano ferire gravemente qualcuno se fosse stato in terrazzo!

Ecco un altro VDI:   Lui e la sua legge

Da quella sera ogni volta che ci vede in terrazzo rientra immediatamente in casa e se ci vede per strada inizia a correre per paura di dover rispondere dei danni causati.

Comunque sia, dopo il passaggio delle forze dell’ordine, non abbiamo più assistito a lanci vari.

Lascia una risposta