L'erba del vicino non è sempre più verde

vicini incivili

Il dirimpettaio

Il mio vicino da incubo è il mio dirimpettaio, un tipo mediocre che, per qualche motivo che a me sfugge, si crede stoc***o, ma soprattutto crede di essere il padrone del condomino.

Il mio condominio è composto da 12 appartamenti e quando arrivai a vivere qui tagliavamo il prato a turno, finché un giorno lui si è autodichiarato il responsabile del prato chiedendo 40€ a famiglia.

Io non ho ceduto e continuo a tagliarmelo da sola, non per i 40€ ma perché l’ha deciso lui da solo.

Un’altra volta ha installato un paio di cose in giardino (di nuovo senza chiedere nulla a nessuno) ma pretendendo poi i soldi.

Insomma un tipo così, potrei andare avanti per ore con esempi di questo tipo.

Il meglio di sé però l’ha dato quando presi il mio cane, un Pinscher di appena tre mesi che stava dentro ad una mano.

La prima volta mi fermò dicendomi che non dovevo portarlo fuori, perché sua figlia desiderava tanto un cane e se avesse visto il mio cucciolo avrebbe pianto.
Un’altra volta mi disse che non dovevo farlo camminare per le scale del condominio perché “le zampe sono sporche”.

Ecco un altro VDI:   Il vetro rotto

Gli risposi di togliersi le scarpe e iniziare a non insozzare le scale con le sue suole.

Poi iniziò a dirmi che giunta al portone al cancello avrei dovuto prendere il cane in braccio; c’era il rischio che facesse pipì in giardino lungo il tragitto.

Sono passati dieci anni e ancora lui mi spia dalla finestra per vedere se il mio cane fa qualcosa in giardino.

Nel frattempo però ha accontentato la figlia e le ha preso un cane.

Il suo cane gira libero in giardino condominiale senza controllo, e ci fa anche i bisogni.

Il suo cane che, al contrario del mio ha il sottopelo, lascia matasse di pelo per le scale, e a niente sono servite le mie lamentele con l’amministratore condominiale.

L’altro giorno forse il karma è intervenuto dato che l’hanno portato via in ambulanza, vorrei dirvi che ero dispiaciuta, ma sarebbe una bugia, mi sono allegramente messa a suonare il pianoforte sperando che questa brutta esperienza gli faccia dare una calmata.

Ecco un altro VDI:   La perdita di olio

Non preoccupatevi però, dopo qualche ora lui con la sua faccia di m***a era di nuovo in giardino a far pisciare il suo cane.

Lascia una risposta