L'erba del vicino non è sempre più verde

Storie dal vicinato, vicini da sogno

Il bunker

Milano, palazzina di 7 piani totalmente in cemento armato, con tutti i muri portanti spessi 50 cm e senza colonne (la prima in assoluto per l’epoca, considerato che fu costruita nel 1933).

Di conseguenza, è la palazzina più insonorizzata e solida che io abbia mai visto e vissuto. Quasi un bunker antiatomico.

Ci ho vissuto dal 2006 al 2010.

Quattro anni fantastici, non ho mai sentito un vicino, potevamo mettere la musica ad alto volume e nessuno si lamentava.

Un paradiso.

Unico problema era appendere un quadro, i chiodi non si riuscivano a mettere in quel cemento solidissimo, ma vabbè.

Sicuri di quella privacy, io e il mio coinquilino una notte ci siamo messi a giocare a freccette (eravamo studenti universitari infami).

Erano le due di notte.

Dopo un’ora, con le freccette che spesso finivano contro il muro, bussò alla porta il vicino.

Era spaventato da quel rumore, credeva si fosse rotta una tubatura (dall’altra parte di quella parete lui aveva il bagno).

Ecco un altro VDI:   La pettegola

Spiegammo che erano le nostre freccette a dare quei colpi.

Non ho mai visto un vicino tanto tranquillo, ci chiese pure scusa per l’orario. Noi ovviamente, mortificati per la figuraccia, la finimmo coi giochi e andammo a dormire.

Ancora oggi mi sento in colpa.

Lascia una risposta