L'erba del vicino non è sempre più verde

Storie dal vicinato, vicini incivili

I pericolosi pregiudizi

Ho un figlio metallaro e sto per raccontarvi una storia di questi tempi, anche se sembra roba del Medioevo.

Lui ha i capelli nerissimi, lunghi, si veste di nero e vive la sua adolescenza indossando magliette dei Black Sabbath, dei Mayhem, degli Slayer e cose così. Bene, voi direte “sticazzi” e fareste bene.

Il problema è dovuto a ben 3 famiglie che abitavano nella nostra palazzina, un complesso di circa 20 appartamenti.

Ci eravamo trasferiti da poco e mio figlio già non piaceva a quelle 3 famiglie. Lo guardavano male, a volte con terrore. Lui è molto timido, saluta tutti ma lo fa a testa bassa. Sempre educato, non sporca né fa schiamazzi.

Ebbene, da quando eravamo arrivati era diventato il capro espiatorio. Si rompeva qualcosa nel condominio: era stato lui.

Una cartaccia per le scale: era stato lui. Schiamazzi per strada durante la notte: lui e i suoi amici.

Abbiamo sempre spiegato che non è così, ma niente da fare. 3 famiglie, tutte super bigotte, lo avevano preso di mira. Fino a quella volta in cui avevano inventato che il povero Poldo, il randagio che veniva sempre nel nostro cortile per avere del cibo, fosse stato ucciso da lui.

Ecco un altro VDI:   Stavo litigando col gatto

Poldino era stato investito, mio figlio non aveva nemmeno la patente, ma per quel gruppo di stronzi era stato lui.

Denunciai per calunnia, ma non accadde niente. Mio figlio ormai aveva paura di uscire di casa, per questo alla fine, decidemmo di trasferirci altrove.

Lascia una risposta