L'erba del vicino non è sempre più verde

Storie dal vicinato, vicini violenti

Persecuzione

Non so più come fare: il mio vicino è davvero un incubo e non riesco a svegliarmi. E’ evidente che mi abbia preso di mira, quindi, da colpi sul muro in continuazione, qualsiasi cosa io faccia.

LUI picchia sul muro se cammino e se chiudo la mia porta di casa, non posso passare l’aspirapolvere, non posso guardare la televisione perché lui picchia contro il muro.

Ho due nipotini che vedo di rado perché lui, aspetta che se ne vadano, per poi bussare al muro. Ho il terrore di farli entrare in casa. Se vado in bagno, sono colpi contro il muro, cerco di fare pianissimo. Non posso salire o scendere le scale, perché lui da botte sul muro fino a quando faccio i gradini (li faccio abbastanza lentamente, è vero, ma senza far rumore).

Se devo uscire, devo passare davanti alla sua finestra e lui ne approfitta per lanciarmi oggetti di ogni genere quando mi fermo per aprire il portone di vetro stesa cosa (l’ha rotto proprio lanciando un oggetto, per poi incolpare me del danno).

Ecco un altro VDI:   È mia consuetudine, al mattino, fumare una sigaretta sul balcone.

Non posso parcheggiare l’auto nel mio posto auto: mi ha rigato la macchina, forzato la serratura del guidatore e quella del passeggero, mi ha riempito il parabrezza con qualche sostanza chimica l’ha fatto diventare opaco al punto che vedo poco, mi ha rotto la mascherina frontale, mi ha smontato e lasciato per terra i fendinebbia, mi ha bucato le gomme e ha riempito il posto auto di chiodi. È un’auto vecchia, ma ben tenuta.

continua su pagina 2

Lascia una risposta